Comunità alloggio - Comunità Terapeutica Villa Bona
image1 image2 image3

Villa Bona

Villa Bona è una comunità alloggio socio-riabilitativa ad elevata intensità socio-sanitaria (H24) situata ad Ardea (Roma). Obiettivi principali della comunità terapeutica sono la cura della propria persona, la promozione e la tutela dei processi di partecipazione sociale e il reinserimento lavorativo degli ospiti presenti nella villa. Al fine di perseguire gli obiettivi citati, nella comunità terapeutica si svolgono colloqui di sostegno psicologico con personale medico qualificato, attività motorie, corsi, incontri di supporto con i familiari e attività di cineforum.

Struttura della comunità terapeutica

Vivere insieme diversamente
Il rispetto per se stessi è non escludere nessuno

 

La comunità terapeutica Villa Bona è ubicata ad Ardea, in provincia di Roma. All'interno della struttura socio-riabilitativa possono essere ospitati 10 utenti adulti di ambo i sessi.

 
Villa Bona è dotata di:
- 6 stanze da letto: 4 doppie e 2 singole;
- 5 bagni;
- 1 cucina;
- 1 ampia sala da pranzo;
- 1 stanza per gli operatori;
- 1 infermeria - medicheria;
- 1 sala per le attività psico-riabilitative;
- 1 sala colloqui/attività di gruppo;
- 1 spazio lavanderia/stireria;
- 2 ampie verande;
- 1 parco di oltre1000 metri all'interno del quale, oltre alle attività di ortocultura, è possibile svolgere attività ricreative, ludiche e di svago a pochi passi dal mare con diretto accesso a spiaggia privata.
 
 
Il complesso della comunità terapeutica Villa Bona è conforme alle leggi vigenti, adeguato al numero degli utenti, presenziato 24 ore su 24 da personale qualificato ed inserito nel contesto urbano come civile abitazione.
 
Nella comunità terapeutica psichiatrica Villa Bona la residenzialità si basa sul principio che gli utenti non hanno bisogno di una casa, ma di “vivere in una casa”. Il benessere psico-fisico, all’interno delle strutture residenziali, è garantito dalla “struttura abitativa”, dalla cura e dall’organizzazione del “contesto relazionale”. Lo spazio di vita è inteso come lo spazio interiore dell’utente in rapporto al suo contesto e alla dimensione gruppale.